Cittadimelfi .it
Vai ai contenuti
Musei
Museo di storia naturale del Vulture

Il Museo del Vulture è “un museo in un museo” in quanto è ospitato all’interno dell’antica Abbazia di San Michele Arcangelo a Monticchio. Racconta, fino ai giorni nostri, i 750.000 della storia del vulcano. Sul lago piccolo, appartenente al demanio terrtoriale di Atella, si erge l'Abbazia di San Michele. Realizzato dalla Provincia di Potenza nell’ambito del progetto Ape (Appennino Parco d’Europa), occupa i primi due piani dell’Abbazia di San Michele, struttura storica appartenente al demanio in uso attualmente all’Ufficio territoriale di Potenza per la biodiversità del Corpo forestale dello Stato. Un museo particolare, inserito nel medesimo contesto naturale che si racconta: quello della storia del Vulture, vulcano spento da 130 mila anni.Nel Museo di Storia Naturale del Vulture si racconta di una storia, forse minore ma unica, lunga 750.000 anni, circoscritta esclusivamente al Vulture, un vulcano pleistocenico spentosi 130.000 anni fa. Ogni vulcano è un’isola, è qualcosa di speciale che si differenzia da tutto il contesto circostante e apparentemente contiguo. L’attività vulcanica del Vulture ha condizionato la storia di questi luoghi compresa quella dell’uomo, attribuendo alla natura caratteristiche che oggi costituiscono l’identità per chi vi abita e vi vive. Perciò il museo costituisce il luogo dove è offerta la possibilità di comprendere le radici più profonde di questa identità, raccontata attraverso i suoi testimoni estinti o scomparsi o in gran parte ancora vivi e attivi proprio fuori le mura museali. La corrispondenza tra museo di storia minore e museo dell’identità locale, non solo primigenia, attribuisce al Museo di Storia Naturale del Vulture l’importante e strategico rilievo di sito culturale eletto, nel quale poter riconoscere i numerosi innesti dello sviluppo sociale e culturale sull’evoluzione naturale del sito. Non è una coincidenza che sia stata accolta la proposta di inserire l’“Osservatorio Scientifico Regionale per la Salvaguardia del Patrimonio ambientale del Vulture”, proprio all’interno di questo museo.
Torna ai contenuti